...quelli che sognamo di essere.

Curiosi, lavoratori, trasformisti, sognatori, avventurosi, innamorati, ecologisti, credenti, assetati, vivi, sorridenti, accoglienti, ...mai banali.

1507947_715632111877954_6656275193414622337_n
1933583_317346598373176_473438031_o
2012-06-01 16.44.53
1798287_546014092173091_239503391_n
1235208_676104732497359_3257500595392000036_n
602059_389915787782923_2080173562_n
1
2
475219_204090159698821_1235600738_o
425606_190955421012295_1552052264_n
313498_144864418954729_524943756_n
377218_133431803431324_246067844_n
10245391_583423155098851_4013939431400657104_n
217859_298727073568462_684047531_n
163897_407629186011583_384546680_n
10933912_735047466603085_8898782870055503144_n
62600_473444989430002_2043691480_n

divider-image

Storia

Un marchigiano ed una bergamasca, si incontrano e decidono di fare il giro del mondo. Collaborano con missionari in India, scoprono la loro devozione e lavorano duramente la terra in Australia.

Tornano in Italia arricchiti di idee e progetti. Acquistano un podere, seguono i corsi di formazione e importano il campo avventura dalla Nuova Zelanda e l’idea dell’ospitalità nelle Log-house dal nord America. Per non “annoiarsi” 🙂 coronano il sogno con tre meravigliose bambine.

Filosofia

La nostra continua necessità di condividere, confrontarsi e rimanere ricettivi nei confronti del mondo, rende l’ospitalità un aspetto fisiologico del nostro vivere.

Alla continua ricerca di incontrare altri avventurosi, saremo felici di avervi come vicini di Log-house e di sfidare insieme i nostri limiti con percorsi a dodici metri d’altezza.